Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando su "Accetto" acconsenti all'uso dei cookie.

×

Gentili Utenti,

questo breve messaggio è per riconoscere che il dono del 5x1000 dell’Irpef alla nostra Associazione è un modo semplice e gratuito per aiutarci a mantenere e migliorare il nostro servizio.

Nel modello per la dichiarazione dei redditi (CUD; 730; UNICO persone fisiche) troverete uno spazio dedicato alla “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’Irpef”.

Vi ricordiamo che se desiderate donare il Vostro 5x1000 alla nostra Associazione nell’area per il “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale”, potete inserire la vostra firma e il numero di Codice Fiscale dell’Associazione Amici del Libro Parlato Lions ONLUS:

93005850032

Per quanto farete Vi ringraziano in anticipo gli amici e i volontari del Libro Parlato Lions



\speed=20

24 Maggio 1915-1918 : Bollettini di Guerra

Pubblicata il 24/05/15

Nell'ambito del progetto che si propone di portare la conoscenza ed il ricordo della Grande Guerra ai nostri amici con difficoltà di lettura, da oggi 24 Maggio, ricorrenza dell'entrata in guerra del nostro Paese, pubblichiamo giornalmente, nella pagina dedicata a questi avvenimenti, la lettura del relativo Bollettino di Guerra emanata dal Comando Supremo.

L'iniziativa proseguirà sino al 4 Novembre 2018, concludendosi con la lettura del Bollettino della Vittoria.

 

Questa nostra iniziativa ha riscosso l'attenzione e l'interesse di importanti media come il quotidiano " La Stampa ", che sta pubblicando nella propria edizione on-line i bollettini letti da noi.

Le voci della Grande guerra: on line ogni giorno i bollettini dalle trincee
L'iniziativa del Libro Parlato Lions con La Stampa in occasione del centenario del primo conflitto mondiale

Da "La Stampa - edizione on line"

È un modo per non perdere la memoria, ricordando ogni giorno il coinvolgimento dell’Italia nel primo conflitto mondiale a cent’anni di distanza dall’entrata in guerra. Parte da qui il progetto del Libro Parlato Lions , che partecipa alla conservazione della memoria: prevede di creare nell’arco di cinque anni, tra il 2014 ed il 2018, il maggior numero di audiolibri relativi agli avvenimenti bellici, saggi storici, diari, resoconti di guerra. Ma non solo: anche ascoltando i bollettini di guerra si possono capire le dinamiche, ricordare i caduti, entrare nella Storia.


LE VOCI DELLA GRANDE GUERRA

Il sito di La Stampa, sulle edizioni on line di Novara e del Verbano Cusio Ossola, ha deciso di ospitare questa iniziativa: ogni giorno, dal 24 maggio, si potranno ascoltare i bollettini di guerra dell’epoca grazie alle «voci» del Libro Parlato Lions. Una proposta per gli appassionati di storia, ma anche un importante strumento didattico, racconta Alfredo Codecasa, consigliere del Libro Parlato Lions e coordinatore del progetto: «Tra i nostri 10 mila contatti non ci sono solo non vedenti o ipovedenti, ma anche tanti ragazzi dislessici per i quali l’audiolibro è uno strumento importante. Rappresentano circa il 65% degli utenti del sito».

 

L’ascolto dei bollettini è accessibile a tutti: «Ogni giorno caricheremo un bollettino nuovo - racconta -, teniamo presente che all’epoca erano le uniche notizie disponibili sul conflitto in corso, ogni azione era eroica, ogni ritirata strategica, ma danno davvero l’idea di quello che stava succedendo. È un ascolto interessante per gli appassionati di storia, ma anche il nostro contributo alla memoria - racconta Codecasa - per permettere a tutti carpire di più, di approfondire, magari andando anche a visitare quei luoghi». L’iniziativa è stata pensata anche per coinvolgere in modo multimediale gli studenti e offrire ai professori gli spunti per lezioni «in diretta» con la storia.


Vai all'archivio: Ultime News
Tutti i diritti sono riservati - 2010 - Libro Parlato Lions
Powered by 4mmg