\speed=20

Il Libro Parlato Lions per gli Anziani di Reggio Emilia

Pubblicata il 18/05/15

Il libro parlato lions per gli anziani della provincia di Reggio Emilia

Il giorno 8 maggio 2015 sono  stati firmati gli accordi che renderanno disponibile il servizio degli audiolibri Lions,ad oggi più di  8000 audiolibri ,in modo del tutto gratuito, nelle case protette ,nei centri diurni, nelle case di riposo  gestite dal sistema di Re.t.e ,Reggio Emilia terza età e dal gruppo Fedisa ,federazione diocesana assistenza anziani, che associa le istituzioni parrocchiali. Queste strutture  accolgono, nel complesso2000 ospiti, perciò ogni struttura avrà un suo  referente per la gestione del servizio. Hanno firmato l’accordo i dirigenti responsabili dei due gruppi, Paola Castellini e don Gianni Manfredini, il Presidente dell’  associazione amici del libro parlato per i ciechi d’Italia “Robert Hollman” del lions club Verbania –Giulio Gasparini, la Presidente del Lions club Albinea Ludovico Ariosto, Anna Paglia Leandri, l’officer distrettuale per il libro parlato Maria Cristina Cocchi

Con la firma delle convenzioni, dunque, si può dire conclusa la prima parte del progetto” un libro per amico” avviato un anno fa dalla officer distrettuale per il libro parlato Maria Cristina Cocchi, in collaborazione con il club Lions Albinea L. Ariosto, che si poneva come obiettivo  di mettere a disposizione delle persone anziane ospiti delle case di riposo e dei centri diurni  dei gruppi RE.te e Fedisa,gli oltre 8000 audiolibri che  il Libro parlato Lions ha creato e messo in rete, disponibili gratuitamente per chi non sia più in condizione di leggere. Perciò il sottotitolo del progetto era l’emozione di un libro  anche per chi non può più leggere.

L’idea è nata dall’esperienza quotidiana che molti di noi fanno con i loro anziani  per i quali a volte sopportare il tempo vuoto diventa pesante quasi più  degli acciacchi che pure sono tanti quando l’età è avanzata. Gli audiolibri potrebbero essere un buon compagno per qualche ora vuota della giornata, ma non solo, perché lo sforzo intellettuale dell'ascolto potrebbe rivelarsi anche uno strumento di cura contro l'indebolimento della memoria della capacità di attenzione  che si verifica spesso quando vengono a mancare gli stimoli della vita quotidiana e la compagnia di altre persone. La proposta ha trovato immediata accoglienza presso la Dott.ssa Castellini dirigente dell’area   servizi alla persona di RE.te e la Dott.ssa   Guidetti responsabile di FeDiSa. Entrambe, molto  convinte della importanza di offrire agli anziani ospiti tutte le opportunità che possano  rendere ancora stimolanti e vivaci le loro giornate, hanno e proposto l’avvio di una sperimentazione aderito all’iniziativa.

Dopo un anno di sperimentazione positiva sono emerse varie potenzialità degli audiolibri, sottolineate dalle operatrici che hanno lavorato sul progetto:  l’ascolto insieme, come veicolo di socializzazione, di scambio di idee nel confronto sui temi proposti dal romanzo,l’opportunità per tanti anziani che nella vita non hanno avuto il tempo o la possibilità economica di leggere di farlo ora, fino alla scoperta che, in certi casi,  quando tutti i canali percettivi sembrano chiusi, l’ascolto di una voce narrante può essere efficacie come la musica per rasserenare. Preziosa è stata, in questa fase  la collaborazione della Dott.ssa Terranova, referente per il libro parlato lions presso la biblioteca Romagnoli dell’Istituto Garibaldi, sin da quando il Lions Club Albinea Ariosto ,vi attivò il servizio per i ciechi e gli ipovedenti. Oggi dunque  il servizio diventa attivo presso tutte le strutture residenziali ed i centri diurni gestiti dai due enti che offrono accoglienza a circa 2000 persone

 

 

 

 

 

I partners dove sarà attivo il servizio

Reggio Emilia terza età

8 case residenziali-8 centri diurni circa 1348 ospiti

Federazione diocesana assistenza anziani

19 centri 700 ospiti


Vai all'archivio: Ultime News

Tutti i diritti sono riservati - 2010 - Libro Parlato Lions
Powered by 4mmg